Stampa questa pagina

Natale a Napoli 2009

Napoli 2009. Quest'anno abbiamo l'onore nonchè il piacere di poter offrire all'interno della ormai famosa manifestazione "Natale a Napoli" una passeggiata narrata ideata e realizzata esclusivamente per tale evento: "Chiaia: storia oltre le mura".

La passeggiata avrà luogo ogni pomeriggio alle ore 18:00 circa dal 14 al 24 dicembre (partenza da piazza Plebiscito davanti al Bar Gambrinus). E' totalmente gratuita e non può essere prenotata.

Una piacevole passeggiata lungo una delle strade più commerciale di Napoli che però nasconde leggende misteri storie e fantasmi ad ogni incrocio e qualche volta in ogni palazzo.

Partenza da piazza Trieste e Trento, precisamente davanti Caffè Gambrinus qui ad introdurre la passeggiata sarà la storia di una bambina che appariva ai pasticceri solo nel periodo dei defunti quando questi cucinavano il torrone!

Ci incammineremo per via Chiaia, l’antica strada un tempo spiaggia aperta nel ‘500 per collegare l’ odierna piazza del Plebiscito con la zona del litorale.

Faremo sosta davanti al palazzo Giroux, di cui visiteremo l’interno e andremo alla ricerca del suo teatro nascosto all’ultimo piano. Da qui passeremo per quello che una volta era una casa chiusa e oggi sede di un lussuoso albergo per uscire davanti alla pizzeria Brandi dove ad attenderci ci sarà la commuovente storia della “Bella ‘mbriana”.

Si prosegue per il ponte di Chiaia facendo attenzione a non incontrare gli sguardi dei fantasmi dei soldati delle truppe spagnole che proprio non vogliono abbandonare il loro quartiere.

Sosta d’obbligo davanti al Palazzo Cellammare ( sede di illustri personaggi come ad esempio Casanova, Goethe), dove un tempo passeggiava il matematico partenopeo Renato Caccioppoli con il suo fido gallo al guinzaglio come simbolo antifascista. Si uscirà dalle mura della città attraverso la porta Pietruccia, fino ad arrivare davanti al palazzo Sant’Arpino, il cui cortile nasconde un ingresso sotterraneo che attraverso una serie di cunicoli porta alle fondamenta della basilica di San Francesco di Paola.

Il percorso prosegue verso piazza dei Martiri dove ad attenderci ci sarà la simpatica storia delle vicissitudini di Peppe, un fotografo che è vittima di uno burla di fantasmi.

Si ritorna su via Filangieri dove si apre una parentesi in stile Liberty visitando palazzi nobili della Napoli del primo 900 arrivando sino a piazza Amedeo, dove verrà rievocata la triste storia di Maria senz’a capa e i suoi fratelli.
Prenota ora